LA' DOVE OSANO I TANGUERI

martedì 2 gennaio 2018

Energia Irrazionale

IL Tango Argentino nella sua irrazionalità 
è simile ad un entità sociale , istintivo , egoistico e tremendamente asociale. 

Non possedendo una struttura fisica definita , 
in realtà non esiste è tutta immaginazione  pura fantasia .

Sono solo Pensieri e desideri condivisibili  che, nascono su la prima nota e muoiono su l’ultima.

Indefinibile ed astratto , simile ad un orgasmo .
È evanescente ed immateriale .

Menti sedotte dicono di assaporarne per pochi istanti l’essenza , 
In alcuni casi crea dipendenza 

Si Racconta che è la somma di passi e coreografie,
in realtà il movimento è solo una conseguenza di un energia che si trasforma.


Non esiste in realtà un codice ma, coscienze  responsabili ed educate, 
che avranno cura di proteggere civilmente l’astratta e improbabile  intimità.
Nessuno potrà fermare la sua naturale evoluzione . 

GP.







giovedì 3 agosto 2017

Segreti condivisi

Quando l'abbraccio  è realmente connesso  l'ascolto è totale e reciproco .
Si percepiscono le molteplici personalità della coppia , intuizioni improbabili e propositive , scambio di  emozioni e spazi .

Non c'è un luogo esatto dove andare ,  ma un viaggio indefinito da percorrere assieme .

Non avremo rimpianti su ciò che abbiamo fatto , ma su ciò che avremmo voluto fare .

IL piacere è un mix di intimità uniche e strettamente personali,  che  raramente e realmente si riescono a condividere .

Dovrà essere comune e sincero il desiderio, affinché sia unico ed esaltante , un " segreto " .



martedì 11 luglio 2017

In Attesa

Danzando ,
Sono sufficienti pochi istanti  di vera condivisione ed attento ascolto  ,  affinché Lei possa iniziare a fidarsi , scoprendosi attiva e propositiva , vergine di nuove ed intime emozioni.

Scoperte di  Territori sconosciuti , frequentati da personalità forti , creative e Folli , un inferno per molti !

Irrequieti e passionali  , condividendo senza indugi silenzi e attese .

Sedurre creando emotività positiva, cogliendo l'attimo presente e puntuale.

Chi sa attendere non si guarda dietro, non si guarda davanti, Si guarda dentro e cresce. Cit.








sabato 15 aprile 2017

Favole

Ognuno si racconta la propria favola .

Ci abbracciamo e balliamo per l'ennesima volta quel tango , non comprendiamo  ne le parole ne il significato  ma non importa,

 Ti ascolto e sogno mentre mi accogli fra le tue braccia  ,   come da bambini  quando ascoltavamo  le novelle e giocavamo con la fantasia.

Ci muoviamo raccontandoci la nostra favola  come fossimo in un  bosco magico, gli occhi sono  chiusi o persi nel vuoto ,  coccolati da   una ninna nanna rassicurante  ma  improbabile .

Una breve sosta terapeutica ,  per poi riprendere la propria vita di tutti i giorni .


lunedì 27 marzo 2017

in un Tornado

 Lo sguardo ed il suo atteggiamento  incuriosivano  , non sapeva chi fosse , era evidente lei non cercava sceglieva .

Non ci sono pregiudizi ne ossequi fra due teste curiose , l'obbiettivo è sfidarsi , domare l'ego ed i selvaggi istinti che  percepiscono l'uno dell'altro.

Finalmente iniziarono a muoversi , la connessione era intensa ed elettrizzante , pareva che avessero abbracciato il vento ai margini di un tornado, un' intesa equilibrata ed improbabile  .

Alternandosi negli spazi comuni comunicavano creativi ma pareva si odiassero . 

Indifferenti , ma rispettosi di quel mondo che si muoveva intorno.

Possiamo essere i limiti di altri  ma , possiamo anche essere coloro che i limiti li tolgono .

Non basta averne voglia , bisogna sentirne la   fame 













martedì 28 febbraio 2017

" Non si è qui a scaldare Tette "

IL Tango Argentino è per coraggiosi  , non è adatto ai perfettini puritani .

Solo caratteri forti riescono a non subirne la pressione emotiva  ,  ogni incertezza ogni dubbio è reso pubblico.

Amante schietto , insaziabile ed indomabile .
Adrenalina  , sudore e scambi di umori fra i corpi .

Se ci si limita ad approcciarci con tenerezza e spiritualità eterea, resterà solo una parodia sterile di ciò che sarebbe potuto essere.

il Tango  non Si fa " abbracciare"  da chiunque .

La danza  è Fra menti connesse , i passi una conseguenza .










martedì 24 gennaio 2017

Giuditta

Giuditta  eroina biblica che, sedusse il Generale Oloferne e portò in trofeo la sua testa .

Mi ricorda queste nuove e  giovani ballerine , agiate  , provenienti  in particolare dai paesi del Est .
Belle , fisici tonici , aitanti , moderne , bagaglio tecnico eccellente , dal carattere forte predisposte al successo.

Prenotano periodici viaggi in Argentina,  frequentando le migliori Milonghe di Baires , rubando alle Tanguere più mature la scena e non solo . Studiano con i maestri più blasonati.

Ricercate in Europa e non solo ,  frequentano i migliori raduni di TangoMarathon dove ballano quasi esclusivamente con giovani ed aitanti "coreografi ". 

I Ballerini più Maturi ,  " Generali " in Milonga ,  sono disposti a tutto pur di  non perdere potere e ballare con " Giuditta ",
si vogliamo far parte dell'aitante gruppetto  , per cui nell'oblio si tralascia la Mirada e le antiche  tradizioni  Tanguere ,  ignorando la  cultura intrinseca della amata danza. 

Come il Generale Oloferne restiamo inebriati da cotanta beltà , perdiamo la " testa "  fra  gli sguardi ed i sorrisi amari delle Tanguere più esperte che, probabilmente sono più accoglienti ma meno appariscenti  . 

Anche questo è Tango  !


Giuditta , Gustav Klimt


giovedì 12 gennaio 2017

Maturità

La sottile ed appagante  intesa che, contraddistingue una Tanda gratificante da una mediocre, non è dovuta dal numero di lezioni ma,  dall'esperienza maturata in Milonga e dell' apertura mentale della coppia .


mercoledì 28 dicembre 2016

Divenire

 Appoggiando all'unisono fra i loro  passi  percepiscono l'energia che li unisce.
 Si sorprendono giocando fra le note.
Decisi nel loro divenire  nemmeno per un attimo si lasciano da soli , Lui la caccia Lei si finge preda , alternandosi si seducono.
Una danza che  denuda  ,  un intimità fra sconosciuti indefinibile , lontana come il sole e la terra  senza non vi sarebbe vita , ed anche il Tango probabilmente non sarebbe mai nato .

Non c'è un follower o un leader  ma  una coppia che,    complici interpretano se stessi fra le note. 




giovedì 24 novembre 2016

Rispetto

- Che cosa vuoi farmi ?
- Abbracciarti.
- Perché ?
Perché Tu perda una libertà e ne acquisti un'altra,  quella della condivisione.
Affinché Tu possa liberarti dalla gabbia e gli schemi con cui sei stata addestrata.

Ti scoprirai in Milonga non più solo una Ballerina ma,Tanguera curiosa .
Così che Tu possa rivendicare la capacità  di saper proporre e disporre ,
condividendo ed interpretando un pensiero comune.




martedì 8 novembre 2016

Pittori e Sognatori

Si entra in Milonga lindi e vuoti  come tele immacolate , se ne esce Matidi di sudore di odori e colori, dipinti da improbabili e molteplici pittori .
Appesi a false intimità ci esponiamo a sguardi di illusi sognatori.



giovedì 27 ottobre 2016

Meritocrazia

In Milonga :

La Ballerina si concede alle nostre proposte.

La Tanguera si concede solo se lo meritiamo.



                                     
El relamido, acuarela s/papel
di
Lucia Arraya Espinoza



                                                                      

giovedì 13 ottobre 2016

Oblio e Complicità

Una donna intelligente una volta mi disse: gli uomini sanno perfettamente ciò che hanno ottenuto dalle Donne ,  ma in genere non hanno la minima idea di tutto ciò che non hanno ottenuto.'' ( cit.)

Abbracciamo la Donna e con fiducia seguiamo la Tanguera che, complice ci proporrà come " portarla " nell'oblio della Danza .



venerdì 16 settembre 2016

Fiele e Miele

IL Tango è l'amante che più mi fa disperare .

Condiziona una buona parte delle mia vita , si rende misterioso ed irraggiungibile , 
tenta di annientare il mio ego ed annullare le mie attitudini .

Fugge affinché lo cerchi , mi giudica  come fossi inadeguato nel meritarmi la sua presenza .

Le sue Creature  lo alimentano di  credenze, di mitologiche trasformazioni emotive.

Come un ebete innamorato ,  immerso nell'ascolto di Lei e della musica , percepisco : 
un po' del  tango che fu , Lei che si donò , ferite e cicatrici alcune ormai dimenticate,
 il piacevole risveglio  dei sogni, di  nuove e condivisibili emozioni . 

Immagino i Tanghisti, come improbabili Api che di fiore in fiore impollinano la natura , ma in realtà il loro vero scopo è di nutrirsi del dolce miele . 


sabato 27 agosto 2016

Rischio con Piacere

Un Tango che non sia "rischioso", non merita ballarlo

Ci sono rischi che valgono la pena di essere vissuti, assunzioni di responsabilità e consapevolezza. 
Ci sono occasioni, che una volta perdute continuerai a ritrovarti fra i pensieri .
Ci sono occhi, che riescono a comunicare in maniera così eloquente che non hai bisogno di nessun aiuto.
Ci sono Visi, che passi a fissare per ore senza riuscire a celare il turbamento che essi ti provocano.
  
Quel rischio, quelle occasioni, quegli occhi e quei visi, li conosco bene perché fanno parte di me.
Rarissimi quei casi in cui si è  Predatori e Preda. 
Un morbido scontro tra animi aguzzi. Momenti improbabili di intesa
Ci si ritrova sospinti , forgiando e imbrigliando i respiri. 
Vita vera , ingurgito insaziabile.

Adrenalina, catena stretta al collo.

L'intero universo in un solo passo, percepito nettamente nell'impeto del battito del cuore.

Sadico e  Masochista, provocatorio e crudele , atteggiamenti  inesplorati. 

Pericoloso : come adolescenti tra  Eros e Phatos , rivissuto da Adulti.
Non esiste ubbidienza ne sottomissione. Siamo entrambi schiavi  di un unico e pericoloso padrone : " il Piacere " , un diritto, un lusso che ci appartiene . GP.




lunedì 15 agosto 2016

Estranei

Non sappiamo i nostri reciproci  nomi ed Alla fine della Musica siamo ancora due Estranei , tuttavia  affiorò l'improbabile consapevolezza di quanto ci conosciamo bene.


sabato 30 luglio 2016

Tango, improbabili intimità .

Probabilmente non esiste nessuna intimità che possa competere
con due sguardi che si incontrano con fermezza e decisione, 
che semplicemente si rifiutano di lasciare la presa.

J. Gaarder, La ragazza delle arance

La sognò tutta la notte quella assurda ed improbabile intimità , al mattino si svegliò ancor più incuriosita e carica di desiderio , ciò  la rendeva ancor più affascinante . GP.













venerdì 24 giugno 2016

Ti sfida se Si fida

La fiducia non ha bisogno di occhi , ma di menti  aperte e connesse .

Vivere istintivamente ciò che sentiamo , gioire della propria creatività interpretando ciò che ascoltiamo Tra le braccia di un partner attento e sapiente.

La coppia  deve fidarsi per condividere i propri desideri più profondi , agire per sedursi

Si Interpreta un pensiero la dinamica sarà una conseguenza, la melodia un gioco.

Non importa chi siamo e da dove veniamo , Danza con lei e lei danzerà con te  senza lo stress dei ricordi.

Concedi  l' occasione  e allo stesso tempo dai   la libertà di non coglierla.





domenica 19 giugno 2016

Golosi

Dopo che ci si è annoiati di Ballare , può accadere che si inizi a Danzare e forse scoprirsi Tangueri !!

Si è golosi dopo che si è smesso di essere affamati ( a. Daudet)

Non solo Tango.




sabato 18 giugno 2016

Pensieri

Danzando  :  
Prima di comprendere come  muoverci tra le sue gambe , impariamo a muoverci  fra i suoi pensieri .

Lei Sogna , Lui l'asseconda , lei propone lui la protegge , tra le note e la melodie che cadono dall'alto fino ai loro piedi.
Le emozioni non scendono più giù dell'abbraccio , mentre il desiderio avvolge la coppia stimolando Complicità e dinamicità !!  

I perché della cultura , Non solo Tango Argentino !!








lunedì 6 giugno 2016

Ballerini e/o Tangueri

La tecnica nel Tango Argentino.
Ci aiuta ad accogliere con maggior  armonia ed eleganza i nostri movimenti  nel'abbraccio  , un giusto approccio alla postura,  ed alla conoscenza dei nostri limiti.

I Tangueri più attenti e sensibili , percepiscono ed interpretano la filosofia e la cultura intrinseca di questa danza , con  libera autonomia e teatralità ,  ballando con passione ed emotività ciò che la coppia  propone  .

Vorrei però permettermi di fare un appunto ed una riflessione a proposito di  " maestri " che insegnano  la " tecnica " ,   e pochissimi invece che insegnano a ballare il Tango Argentino, in particolare curandone l'aspetto culturale e sociologico.

Solo alcune  famose e note coppie Argentine, durante la  pausa lezione ,  se stimolate raccontano  un po'  di  "filosofia Tanguera" , spiegando il perché di certi concetti ed atteggiamenti nelle dinamiche della coppia.

Un esempio per intenderci :
Continuo a leggere discussioni e spiegazioni dettagliate  su come marcare l'incrocio ( il cruce), ed altrettante disquisizioni su la difficoltà della Tanguera a percepire questo " invito"  .

 Il cruce,  l'incrocio, ci risulta che non sia  nato esclusivamente per marcare alla Ballerina in un dato e preciso " momento matematico ",  l'incrocio della gamba sx su la dx , spesso con strattoni e o inviti verbali .

In realtà dovrebbe essere "usato" spontaneamente  dalla Tanguera, per riallineare la sua posizione  durante la camminata  , un modo elegante e sensuale , per non perdere la  " Frontalità nell'abbraccio " , 
Come volesse far intendere al partner impegnato  nella guida   : Ti ascolto sono presente , " non ti perderò e non mi perderai " , sarò con te fino alla fine dei nostri giorni . ( non esageriamo,  diciamo per 2 minuti,  o max per il tempo di una Tanda.  :-) ) 



 Un metodo efficace ,  bello ed elegante , se avviene spontaneo ed in armonia nelle dinamiche della coppia .
Purtroppo  raramente viene insegnato sotto questo aspetto .

La capacità della Tanguera di sorprenderci , non solo nella dinamica naturale dell'incrocio , ma anche per tutto il resto del ballo.
 Armonizzando i suoi gesti ed i  movimenti ,  sapientemente utilizzati  nel momento opportuno,  con  intelligenza  eleganza e sensualità, un'apertura concessa dal Leader per permettere alla Partner  di esprimersi ed essere  attiva  .

IL  Tango non è solo un abbraccio .

Nelle Milonghe :  molti  ballerini.... e pochissimi Tangueri . 

E non è solo Tango . G.P.



sabato 28 maggio 2016

Predisposizioni

IL Tango argentino Vive e si evolve nelle menti predisposte , il resto è solo un abbraccio.
Le coreografie come le cose si comprano.
Mentre gli abbracci emotivi ed indimenticabili , sono come le relazioni con le persone giuste , si Meritano !! 
Non solo Tango !! GP


martedì 17 maggio 2016

Passato e Passione



“La pioggia”, J.L. Borges


Bruscamente la sera si è schiarita
perché già cade la pioggia minuziosa.
Cade o cadde. La pioggia è senza dubbio
qualcosa che succede nel passato.
Chi la sente cadere riconquista
quel tempo in cui la sorte fortunata
gli svelò un fiore chiamato rosa
e il curioso colore del carminio.
Questa pioggia che rende ciechi i vetri
rallegrerà in sobborghi oramai perduti
i neri grappoli di un certo patio
che non esiste più. La sera rorida
mi porta la diletta, attesa voce
di mio padre che torna e non è morto.

Ricordi, piovono abbracci improbabili :
 Esperienze  , illusioni , emozioni differenti che arrivano dal passato , ricordi che si sovrappongono ed inevitabilmente si trasformano. 
" essenziale è la passione, l’emozione, il resto è un gioco formale senza alcuna importanza. Il punto di partenza deve essere uno stato emotivo: l’amore, l’allegria, la tristezza, ma sempre il punto di partenza è emotivo e non formale."   J.L. Borges



martedì 10 maggio 2016

Irriverente Saggezza

La Donna giusta , anche nell'abbraccio Tanguero emette con saggezza impercettibili segnali .
In estasi , per ogni riscontro positivo del Partner .
Si ricompone , ed un irriverente e compiaciuto sorriso accompagna il suo sguardo perso nel vuoto !! G.P.



Nella comunicazione la cosa più importante è sentire ciò che non viene detto.

Peter F. Drucker

venerdì 29 aprile 2016

Rumori Inutili

IL Tango Argentino fa troppo rumore inutile, nonostante si dica sia un sentimento triste che si balla in silenzio.





L'osservi  ed aspetti il suo assenso,  con il respiro sospeso dalla paura. 
Riponi in Lui tutto il desiderio che attende in te , lo abbracci e percepisci l'accelerazione del tuo cuore.
Ti ascolta con attenzione e ti senti protetta.
Le sue mani emanano calore più del suo corpo.
IL coraggio ti scopre Guerriera , ascolti la musica che ti avvolge  non sei più sola  , riponi in lui il tuo sogno, ti fidi,  lo senti complice .
Vorresti raccontargli l'emozione, i  desideri e la passione che ti stordisce . 
Vorresti ma non puoi , sperando su l'ultima nota  che si ricordi per sempre  di noi !! G.P.









domenica 24 aprile 2016

Vedo ciò che Sento

Non e' il viso che colpisce, ma le espressioni. 
Non e' il corpo che ci piace, ma il modo in cui si muove. 
Non e' spesso l'aspetto fisico che ci attrae, ma sono i suoi modi di fare.



Sei fortunata ad esibire la tua passione , sei privilegiata ad abbracciare.
Guarda la Donna che si raccoglie i capelli, guarda le mani, guardale il viso, guardatele gli occhi attenti ed espressivi.
Guardatele il respiro, guardate  le lacrime ed il sorriso
Guardatela  in attesa , guarda la luce dei suoi occhi che brillano. 
Luce riflessa della Tanguera che è in Lei , sembra la luna , sembra venuta dal Suo sorriso.

E Non è Solo Tango Argentino !!





lunedì 18 aprile 2016

Abbraccia la Donna e Danza con la Tanguera

In ogni Donna Vi è intrappolata la Tanguera, chi la trattiene prigioniera ?
In ogni Uomo Vi è intrappolato il Tanguero,  chi lo trattiene prigioniero ?

Esprimo una mia opinione dal  punto di vista di Uomo, ma potrebbe essere il contrario.

Le credenze i pregiudizi , i dolori i dispiaceri le avversità, la cultura, l'esperienze vissute,  le scuse,  sono i principali " carcerieri " di noi stessi , del  nostro corpo e della nostra mente.

Imparare a liberarci da questa " gabbia "  per la Tanguera ed il Tanguero, potrà diventare un'opportunità per danzare in armonia con se stessi e con il proprio Partner.

Abbracciarla con rispetto e cura, donale  fiducia, cercala e danza con la   "Tanguera che risiede nel suo corpo ", ascolta  con attenzione le sue proposte , sarà una sorpresa per entrambi, scoprire quanto possiamo  raccontarci fra le note e la melodia .

La Magia di Ascoltare in silenzio, le chiacchiere di due corpi connessi.



Non è importante quanto siano gli anni trascorsi in " studi tangueri ", o quante coreografie ci hanno insegnato (improponibili nella maggior parte delle occasioni ), perché in realtà  tutto sta nel sentirsi liberi di esprimersi danzando.
 Di Amare ciò che facciamo e condividerlo, ed acquisendo fiducia reciproca, attraverso la connessione ed il fluido energetico che attraverserà i due corpi abbracciati.

Se entrambi raggiungiamo all'unisono questa consapevolezza, la danza diventa magia,  i due corpi comunicano e si muovono stimolandosi l'un l'altro, liberi di esprimersi , immersi nella musica e dall'energia positiva che li avvolge.

Un Uomo autorevole un giorno ci disse : " Prendete la Vostra Vita e fatene un Capolavoro " !






sabato 9 aprile 2016

Foresta e Palestra

Quando il Lupo ti accoglierà nel suo spazio è perché si fiderà di Te , Tu  lo seguirai in silenzio al ritmo del tempo e della melodia del bosco . 
Quando Tu ti fiderai,  sarà a Lui a seguire Te, condividerete gli spazi comuni al ritmo del tempo e della melodia della foresta .



IL Tango Argentino non s'impara solo nelle quattro mura di una  "palestra ", al contrario .
 Istinto,  esperienza e rispetto della Natura !! 


"Every man has a wild beast within him." - Frederick The Great 



venerdì 1 aprile 2016

Intimità e Fantasia

Ti ho accolto nei miei spazi.
Ti mostro le mie fantasie  e Tu le abbracci , 
le concretizzi come fosse la cosa più naturale ed ovvia.
Mi spoglio dai pudori, libera e selvaggia.
Ed è un continuo orgasmo dei sensi.
Ed è solo un Tango !! 



martedì 29 marzo 2016

Forza e Debolezza

Ballando,  nel tempo di una Tanda :
" Quando un Tanguero abbraccia la Tanguera che intensamente lo emoziona,  Lei diventerà la sua debolezza " .
 " Quando la Tanguera abbraccia il Tanguero che intensamente la emoziona, Lui diventerà la sua forza  " !



sabato 26 marzo 2016

Desideri ed intimità improbabili

Connettersi con le altrui intimità : codici segreti , pozioni magiche , cartomanti e/o fisici prestanti ?!?!......Niente di ciò ! 

In realtà c’è un modo ed e' la connessione mentale, la più efficace ma anche la più difficile e la meno esplorata.
Una condizione ideale affinché due menti  interagiscano in un unico desiderio, ed i corpi si connettano sincronizzando le pulsazioni dei loro cuori.

Raramente accade , le menti  interagiscono e si ascoltano ,  il battito del cuore si sincronizzerà assieme al respiro,  ed ogni impercettibile movimento de due corpi sarà melodia .

Esplorare i suoi pensieri, interpretarli ed assecondarli come fossero i tuoi.


Essere Padroni del suo respiro , dei suoi movimenti, ascoltare l'energia che l'attraversa e percepirne  le vibrazioni  in ogni cm del suo corpo . 



La coppia Tanguera, come improbabili e sconosciuti amanti , condividono durante il ballo una intimità  intensa passionale e coinvolgente,  in realtà fine a se stessa. 





martedì 22 marzo 2016

Supremazia della Mente

Se non sfido  la tua Mente, non potrò mai emozionarti profondamente, ed ottenere la tua fiducia.

Nessuna Vittoria Fisica potrà mai darti piacere quanto una Supremazia Mentale.

Ovvero , di Tangueri che sfidano la forza di gravita imponendo coreografie appariscenti, potrai trovarne in abbondanza e forse farne anche a  meno.

Chi invece complice  sfida la tua mente  sorprendendoti  fra il tempo e la melodia ,  genera un godimento di cui non vorrai privarti Mai.            GP.






venerdì 18 marzo 2016

Densa ed Intensa

IL Tuo Corpo si muove in una Danza Densa,  lentamente ed inesorabilmente, trasmette  alla mia mente emozioni fluide ed intense !!




Il deserto sentimentale di un uomo, è un parco tematico da riempire con sensualità, poche sono le Donne capaci di farlo, sono quelle Donne che hanno una dose di neuroni sufficiente per progettare e realizzare montagne russe emotive, capaci di imprigionare per poi sprigionare quella giusta dose di adrenalina, capace di tenere sempre alla larga la noia assassina di ogni rapporto. 
Io le definisco architette lussuriose. ( cit.)


lunedì 14 marzo 2016

Consapevolezza del cambio di Peso

Consapevolezza di camminare meglio

Come recuperare il piacere di camminare con eleganza e senza fatica? Un aiuto ci viene dal Metodo Feldenkrais che porta consapevolezza nell'intenzione.

Molte persone non amano camminare o lo fanno male, a volte
lamentano dolori alle articolazioni di anche, ginocchia o ai piedi.
Altri ancora inciampano spesso, o sentono di non avere un buon
equilibrio.
Un aiuto ci viene dal Metodo Feldenkrais che portando
consapevolezza nell’intenzione può migliorare l’azione.
Eseguite questa lezione tenendo la fronte e gli avambracci
appoggiati al muro all’altezza delle spalle, in una posizione
comoda.



Portate il peso sul piede destro, lasciando che il sinistro sia
appoggiato solo con la punta.
Iniziate a spostare il vostro peso sul bordo esterno e poi su
quello interno del piede destro. Più volte, sentendo
l’articolazione dell’anca destra andare verso l’esterno e verso il
centro. Staccate mani e testa e sentite come state in
piedi.
Posizione iniziale, peso sul piede destro. Spostate il peso dal
tallone alle dita immaginando di tracciare una linea sul pavimento,
diverse volte sentendo come si organizza l’anca destra, il bacino
e, attraverso la colonna, la testa. Quando il peso va sul tallone
la schiena si allunga e l’anca destra va un po’ indietro e il
bacino tende a ruotare un po’ verso destra. Quando il peso si
sposta sulle dita, il bacino tende a ruotare un po’ a sinistra. Vi
staccate dal muro e vi riposate facendo qualche passo. Osservate
l’effetto del lavoro nei piedi, ma anche nella spalla e nella
testa.
Spostate il peso a destra e disegnate un cerchio col vostro
bacino attorno al piede: andando in avanti, sul bordo interno, sul
tallone e su quello esterno. Diverse volte e in direzione opposta.
Cosa fanno ginocchio e anca? Staccatevi dal muro e mentre camminate
sentite se c’è una differenza tra i due passi: come appoggia
il piede destro rispetto al sinistro?
Ripetete tutta la sequenza con il peso a sinistra.
Fate il cerchio con il bacino attorno al piede sinistro.Osservate come,       camminando, la testa è tenuta alta e la
colonna si mantiene lunga.
Imparare a sentire i movimenti liberi delle anche ci fa acquisire
un’andatura più elegante, permettendoci di andare lontano
senza affaticarci.

Maria Luisa Tettamanzi





venerdì 11 marzo 2016

Contatto Visivo

Contatto visivo, Cultura, Tradizioni e condizioni.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Due personaggi che si guardano negli occhi nella tela del Caravaggio dal titolo Buona ventura (Caravaggio Parigi).
Il contatto visivo è l'incrocio degli sguardi fra due persone.
Il contatto visivo è una forma di comunicazione non verbale e si ritiene che abbia importante influsso nei comportamenti sociali. L'espressione eye contact, reso in italiano con "contatto visivo", è stata coniata intorno al 1960 ed è divenuta nel mondo occidentale la definizione di un segno di fiducia nella comunicazione sociale. Le modalità ed il significato del contatto visivo mutano sensibilmente nelle diverse culture, religioni e gruppi sociali. Lo studio del contatto visivo fa parte di quel che gli studiosi anglofoni definiscono oculesics .

Significato sociale del contatto visivo

Il contatto visivo, unitamente alla mimica facciale, alla gestualità ed alla postura, compongono il sistema cinestesico di comunicazione che nell'ambito delle scienze della comunicazione è considerato una delle forme di comunicazione non verbale e che è un fondamentale canale di comunicazione di informazioni sociali ed emozionali in forma sia volontaria sia non cosciente.


In talune parti del mondo, in particolare in Asia, il contatto visivo può causare incomprensioni fra persone di nazionalità differenti. In talune culture asiatiche, il mantenere un contatto visivo diretto con una persona gerarchicamente superiore o più anziana è considerata una forma di maleducazione o di aggressività, mentre in molte culture occidentali il significato è l'esatto opposto.

Il contatto visivo riveste anche un importante ruolo nel corteggiamento, dove può servire a stabilire e misurare l'interesse dell'altra persona. Secondo gli studi dello psicologo Beverly Palmer, il contatto visivo reciproco che segnala attrazione si caratterizza per essere inizialmente fugace per poi aumentare di intensità e durata in uno scambio ripetuto.